Diaz, a Canosa nuovo stop esterno

I biancorossi sotto di quattro gol non riescono a recuperare il match

Seconda sconfitta stagionale per la Diaz che non riesce ad uscire indenne da Canosa in occasione della terza giornata del campionato di Serie B, girone G.

Contro una delle favorite alla vittoria del campionato mister Danisi deve ancora rinunciare al talento di Gonzalez. Padroni di casa che passano in vantaggio con l’ex Iodice, abile a chiudere centralmente l’imbucata di Castrogiovanni. Divincenzo divora da zero metri il pari, Lucas Paiva poco dopo metà frazione insacca sotto la traversa il raddoppio per gli uomini di Lodispoto. Diaz che prova la reazione, ma gli avversari chiudono bene i varchi. Pedone commette fallo da rigore nel tentativo di recuperare un pallone, è calcio di rigore che Josè David realizza. Al 16’ è già 4-0 con Heredia che sugli sviluppi di uno schema da punizione realizza.

Nella ripresa Divincenzo dopo neanche due minuti accorcia con un bolide dalla destra. Passano due minuti ed il Canosa ristabilisce il +4 con il tap in di Josè David su imbucata dalla destra. Capitan Cassanelli al 13’ si inventa un gol bellissimo da posizione decentrata, sempre sulla destra con palla sotto la traversa. A cinque minuti dalla fine l’autogol di Iodice su tiro di Pedone dà l’Illusione che la partita possa riaprirsi, ma il Canosa chiude i conti con il 6-3 definitivo a firma dello stesso Iodice per la doppietta personale su assist di Heredia.

 

Gianluca Valente
Ufficio stampa Asd Diaz Bisceglie
stampadiaz@gmail.com