Danisi: “Sammichele avversario di blasone, dobbiamo usare la testa”

“Con rispetto per l’avversario andiamo a fare la nostra partita cercando di partire col piede giusto”

Il tempo delle verifiche è terminato, da domani si scende in campo con l’obiettivo dei tre punti. Diaz che in occasione della prima gara del campionato di Serie B, girone G, si recherà nel domicilio del Sammichele (ore 16).

La compagine presieduta da Giuseppe Cortellino, dopo il corposo restyling operato in estate tra panchina e roster, si appresta a vivere una nuova stagione nel campionato cadetto, “I ragazzi hanno lavorato davvero tanto, con costanza e dedizione – esordisce il tecnico della Diaz Danilo Danisi – ed insieme a tutto lo staff abbiamo posto le basi che crediamo siano adeguate per affrontare gli impegni ufficiali che da domani ci attendono. Ovviamente c’è ancora tanto da sistemare e da limare, ed in tal senso questi ultimi giorni che ci separano dall’esordio in campionato abbiamo curato quanti più dettagli possibili, che in sostanza fanno sempre la differenza”.

Sammichele che ha cambiato la guida tecnica con l’arrivo Saverio Mascolo e rinnovato il parco giocatori, “Le prime di campionato, storicamente sono gare difficili da preparare. Il nostro avversario ha blasone ed in estate ha cambiato tanto, sia in termini di giocatori, inserendo profili di livello per la categoria – analizza Danisi – ed anche la guida tecnica, dove Mascolo con la sua esperienza nella cadetteria avrà sicuramente fatto tutte le valutazioni del caso. Inoltre esordire fuori casa, su un campo diverso dal nostro per dimensioni e superfice, in questo momento rappresenta una difficoltà in più, ma niente scuse perché mi fido del lavoro svolto, del carattere della squadra e più in strettamente mi fido dei miei giocatori come è giusto che sia”.

Sul tipo di gara da proporre al Pala Lagravinese il nuovo tecnico biancorosso ha le idee chiare, “Di sicuro non sarà una gara semplice, le situazioni da leggere, come sempre e forse ancora di più, saranno infinitesimali e da parte nostra dobbiamo dimostrare maturità e capacità di usare la testa, non lasciandoci trasportare dall’emotività che sarà parte integrante della partita”. Sammichele-Diaz rappresenta anche il ritorno in panchina per Danisi, “A livello personale, affronto l’impegno con rinnovata serenità, conscio innanzitutto che è l’inizio di un medio/lungo percorso intrapreso e non la fine. So che in un mese e mezzo di preparazione i concetti trattati sono stati tanti, perciò ho la consapevolezza di non ricercare la perfezione, bensì un miglioramento delle dinamiche e della nostra idea di gioco. Ovviamente il risultato non è affatto in secondo piano, anzi. Con tanto rispetto per l’avversario – conclude l’allenatore della Diaz – andiamo lì a fare la nostra partita cercando di partire col piede giusto per quella che sarà la nostra stagione”.

 

Gianluca Valente
Ufficio stampa Asd Diaz Bisceglie
stampadiaz@gmail.com